Gli strumenti per migliorare la progettazione e la prevenzione incendi

incendi

a cura di Tiziano Menduto |

La progettazione antincendio può essere effettuata elaborando, in conformità con la normativa vigente, soluzioni tecniche flessibili correlate alle caratteristiche ed esigenze delle attività soggette al controllo di prevenzione incendi (metodo prestazionale). In questo contesto si inserisce il Codice di prevenzione incendi, contenuto nel DM 3 agosto 2015, che si è proposto questi anni come promotore del cambiamento, privilegiando tale approccio prestazionale, in grado di garantire standard di sicurezza antincendio elevati.

Il progetto per migliorare la progettazione antincendio

Per far conoscere il “Codice di prevenzione Incendi”, illustrarne le potenzialità, fornendo strumenti esplicativi, incentrati su esempi pratici di progettazione antincendio, è stata attivata in questi anni (trienni 2016/2018 e 2019/2021) una importante collaborazione tra il Dipartimento di Ingegneria Chimica Materiali Ambiente – Facoltà di Ingegneria Civile e Industriale – Università di Roma Sapienza, il Dipartimento innovazioni tecnologiche e sicurezza degli impianti, prodotti e insediamenti antropici – Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro e il Dipartimento per la Prevenzione e la Sicurezza Tecnica – Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco (C.N.VV.F.).

Attraverso questa collaborazione sono state sviluppate, oltre ad un volume di carattere introduttivo, una serie di pubblicazioni riguardanti le dieci misure della strategia antincendio presenti nel Codice:

  • S1 Reazione al fuoco
  • S2 Resistenza al fuoco
  • S3 Compartimentazione
  • S4 Esodo
  • S5 Gestione della sicurezza antincendio
  • S6 Controllo dell’incendio
  • S7 Rivelazione ed allarme
  • S8 Controllo di fumi e calore
  • S9 Operatività antincendio
  • S10 Sicurezza degli impianti tecnologici e di servizio

Tutti i volumi sono consultabili e scaricabili attraverso il sito dell’Inail.

Codice di prevenzione incendi: la reazione al fuoco

Una pubblicazione del 2021, nata da questa collaborazione, si intitola “Reazione al fuoco. Focus sulla misura S.1 del Codice di prevenzione incendi – Reazione al fuoco”.

La reazione al fuoco è una misura antincendio di protezione passiva che manifesta i suoi effetti nella fase di prima propagazione dell’incendio, con l’obiettivo di limitare l’innesco dei materiali e la propagazione stessa dell’incendio. La misura si riferisce, come ricordato nella pubblicazione, al comportamento al fuoco dei materiali nelle effettive condizioni di applicazione, con particolare riguardo al grado di partecipazione all’incendio che essi mostrano in condizioni standardizzate di prova.

Gli strumenti per migliorare la prevenzione in agricoltura ed edilizia

Segnaliamo, infine, che è attivo anche un progetto di collaborazione tra Inail e Corpo Nazionale dei Vigili del fuoco che ha l’obiettivo di incidere, in materia di rischio incendio ed esplosione, sulla riduzione degli infortuni sul lavoro, rafforzando la cultura della sicurezza nei settori dell’edilizia e dell’agricoltura. La collaborazione ha portato alla realizzazione di indicazioni operative per la gestione delle emergenze e della sicurezza antincendio. Anche in questo caso i due volumi prodotti (agricoltura e edilizia) sono consultabili e scaricabili attraverso il sito dell’Inail.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qua il tuo nome