In Lombardia e Trentino si guadagna di più

mano che costruisce una piramide con cubetti di legno

JP Geography Index è la classifica redatta dall’Osservatorio JobPricing delle province italiane, ordinate sulla base della retribuzione media rilevata. A livello regionale Lombardia e Trentino confermano le prime due posizioni sul podio: Lombardia al primo posto con una Ral di 31.472 euro e Trentino-Alto Adige in seconda posizione con una Ral di 31.136 euro.

Il Lazio conquista il terzo gradino del podio, scalzando l’Emilia-Romagna che scivola al quarto posto, sopra la Liguria e il Piemonte. In fondo alla classifica si scambiano di posto Basilicata e Calabria: la Basilicata con 24.495 euro di Ral sfonda il pavimento dei 25.000 euro lordi annui medi.

Il primato di Milano

Grazie a una Ral di 33.948 euro, Milano resta in prima posizione staccando di quasi 4.600 euro la media nazionale. Tutte le province del Sud pagano meno della media di mercato; nessuna provincia in Puglia, Molise, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna ha retribuzioni in linea col mercato e la distanza minima di Salerno è di oltre 1.800 euro lordi annui.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.