Vertice Woman 20: le sfide dell’empowerment femminile

empowerment femminile

A pochi mesi dal Vertice Women 20 (W20), il forum del G20 che si occupa delle sfide dell’empowerment femminile, parte l’ottava edizione di Coding Girls, il progetto per accelerare il raggiungimento delle pari opportunità nel settore scientifico e tecnologico a partire dalle giovani donne.

Al “Women 20 Summit” di Roma Ursula von der Leyen ha sottolineato l’importanza di garantire alle donne un accesso paritario al mercato del lavoro. In Italia le donne hanno pagato il prezzo più alto della pandemia, per posti di lavoro persi e per il tempo investito nel lavoro di cura. Coding Girls si rivolge soprattutto alle studentesse per avvicinarle alle materie scientifiche, uno dei settori in cui è più forte il divario di genere, ma coinvolge anche i ragazzi per combattere stereotipi e luoghi comuni che impediscono alle ragazze di mostrare il loro valore negli studi, nel lavoro e nella vita sociale.

Un grande team per grandi progetti

Oggi a sostenere Coding Girls (e alcune declinazioni specifiche del progetto) è una grande alleanza, guidata dalla Fondazione Mondo Digitale, che coinvolge scuole, famiglie, ma anche aziende, università e organizzazioni pubbliche e private. Il programma nazionale, sostenuto da Missione Diplomatica Usa in Italia in collaborazione con Microsoft, si è arricchito di nuovi partner che hanno “adottato” scuole, territori e intere comunità educanti: Fondazione Compagnia di San Paolo a Torino e l’Ambasciata dei Paesi Bassi a Napoli. Con Eni le Coding Girls diventano anche esperte di transizione energetica grazie all’iniziativa COde&FraME for Self Empowerment (Co.Me.SE). E l’alleanza è destinata a crescere sempre di più, per rispondere alle sfide lanciate dal W20 a partire dalle nuove generazioni.

Un programma ricco di incontri

Ore 11.30
Conduce Mariapia Ebreo, giornalista
Introduece Mirta Michilli, direttrice generale della Fondazione Mondo Digitale

SALUTO DI BENVENUTO
Roberto Sgalla, direttore Centro Studi Americani

STORIE
Martina Rogato, consulente CSR, portavoce W20 (in collegamento)
Valentina Drljevic, studentessa IIS Edoardo Amaldi di Roma
Maria Sofia Sessa, docente IIS Leonardo Da Vinci di Roma
Marina Carini, pro rettore alla Terza missione, Attività culturali e Impatto sociale, Università degli Studi di Milano (in collegamento)

Ore 12.15
TESTIMONIANZE
Christina Tomlinson, Ministro Consigliere per gli Affari Pubblici, Ambasciata USA in Italia
Marwa El Hakim, Responsabile Diversity and Inclusion di Eni
Annamaria Bottero, direttrice Divisione Customer Experience & Success, Microsoft Italia
Rosanna Ventrella, vice presidente Fondazione Compagnia di San Paolo(in collegamento)

Ore 12.45
MESSAGGIO CONCLUSIVO
Linda Laura Sabbadini, statistica italiana e Chair del W20

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qua il tuo nome