Le persone sempre al centro tra inclusione e diversità

American Express Italia, gruppo che da sempre considera i temi di diversità e inclusione fondamentali, ha partecipato alla seconda edizione di 4Week4Inclusion, evento digitale che coinvolge oltre 200 aziende, con un webinar all’insegna del motto Being Yourself Matters.

Inclusione

Il Gruppo, che ha preso parte alla seconda edizione dell’evento digitale dedicato ai temi di inclusione e diversità, valorizza da sempre l’empowerment femminile, con il 71% di donne in posizioni di Senior Management in Italia e progetti ad hoc come The Ambition Project

American Express Italia, gruppo che da sempre considera i temi di diversità e inclusione fondamentali, ha partecipato alla seconda edizione di 4Week4Inclusion, evento digitale che coinvolge oltre 200 aziende, con un webinar all’insegna del motto Being Yourself Matters. Il contributo si aggiunge alle numerose iniziative che il Gruppo da anni persegue per migliorare la vita lavorativa e personale dei propri dipendenti e clienti, al fine di farli sentire parte di un team vincente.

Inclusione, diversità ed Empowerment femminile:
un impegno vincente

L’assenza di pregiudizi e la forte tutela dell’inclusività non sono per American Express solo due capisaldi della propria filosofia aziendale, ma forte è stato e continua ad essere l’impegno del Gruppo a riguardo. I numeri dimostrano che negli ultimi anni si è assistito a una valorizzazione della presenza femminile e di LGBTQI+ in azienda. In Italia, tra le posizioni di Senior Management, il 71% è a firma femminile, con una complessiva occupazione rosa in azienda del 70%. Risultati che sottolineano come da anni uno dei punti di forza della strategia sia quello di continuare a garantire zero disparità salariali e di promozione interna.  È la diversità, inoltre, a guidare le politiche di selezione del personale, per costituire team quanto più eterogenei e per questo competitivi.

Riconoscendo l’importanza della formazione nel contesto di Empowerment femminile, il Gruppo propone una vasta scelta di programmi di sviluppo attraverso la piattaforma Navigator/Spark, in collaborazione con Harvard University. Molti dei progetti presentati, disponibili anche in forma virtuale, affrontano il tema di Inclusion&Diversity, con focus sullo sviluppo delle donne. Tra i più importanti, The Ambition Project, programma globale dedicato alla valorizzazione dell’ambizione come concetto positivo per il successo personale e dell’azienda; Make your Mark, programma di formazione rivolto ai migliori talenti femminili italiani, per stimolare la crescita della componente rosa in azienda; e infine No Violence Project, importante progetto per accrescere la consapevolezza sul tema della violenza, fornire supporto ai colleghi e alle loro famiglie, e dare aiuto concreto a donne in difficoltà attraverso la collaborazione con CADMI – Casa di Accoglienza delle Donne Maltrattate.

Le persone sempre al centro

Come parte della strategia di diffusione di una cultura inclusiva, dal 1987 American Express favorisce la nascita di Network aziendali, che vedono colleghi di tutti i livelli e linee di business attivi in associazioni che garantiscono supporto, crescita e aiuto interno. Tra le 16 reti attive troviamo WIN – Women’s Interest Network e Pride Network, dove i colleghi vengono coinvolti e resi più attenti ai temi in questione attraverso attività ed eventi distribuiti durante l’anno.

Laura Nurra, Direttore Risorse Umane di American Express Italia, ha sottolineato: “L’attenzione alle persone è al centro della nostra strategia e continua ad essere un fattore chiave per il nostro successo e per la crescita del business. Crediamo fermamente che la diversità sia un vantaggio competitivo per l’azienda. Ascoltiamo ogni collega e ci impegniamo attivamente nel garantire a tutti la possibilità di esprimersi liberamente: questo significa ‘Being Yourself Matters’, valorizzare l’autenticità e l’unicità di ognuno. Per avere successo e garantire i migliori risultati in azienda è fondamentale essere una squadra, e in Amex lo sappiamo molto bene. La nostra strategia parte proprio da questo concetto di ‘Win as a team’, che guida ogni giorno il nostro lavoro, rispettando e valorizzando il punto di vista differente che ciascun collega può offrire”.


Potrebbe interessarti anche

Un’inclusione che non conosce barriere

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qua il tuo nome