Documenti e indicazioni per il settore pirotecnico

fuochi d'artificio

a cura di Tiziano Menduto

In relazione alla frequenza degli infortuni che avvengono nella produzione di fuochi d’artificio e nell’allestimento e conduzione di spettacoli pirotecnici è bene soffermarsi su alcuni dei materiali pubblicati in questi anni per migliorare la prevenzione del settore.

Le indicazioni della Commissione parlamentare di inchiesta

Nel 2012 la Commissione Parlamentare di inchiesta sul fenomeno degli infortuni sul lavoro nella “Terza relazione intermedia dell’attività” si soffermava sui problemi della sicurezza sul lavoro nel settore delle attività pirotecniche. Nella relazione si segnalano diverse lacune esistenti nella normativa del settore delle attività pirotecniche.

Ad esempio, in relazione ai seguenti aspetti: “l’accertamento dell’ idoneità tecnica degli operatori e il relativo regime di autorizzazione; forme obbligatorie di formazione professionale e di aggiornamento; qualità della attività ispettiva; sicurezza dei luoghi e degli ambienti di lavoro; iscrizione degli impianti per la produzione di fuochi d’artificio in una adeguata categoria di rischio; l’osservanza del divieto di accesso agli impianti per i non addetti ai lavori; svolgimento di controlli periodici degli stabilimenti più severi e approfonditi”.

Articoli pirotecnici. Impianti di produzione e deposito

Nel 2013 la Commissione consultiva permanente per la salute e sicurezza sul lavoro (ex D.Lgs. 81/2008) approva il documento “Articoli pirotecnici. Impianti di produzione e deposito”.

Il documento riporta alcune difformità e difficoltà nell’articolazione normativa in cui si associano leggi di molti anni fa, come il Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza (Tulps – Regio Decreto del 18/6/1931 n° 773) e il Regolamento di esecuzione del Testo Unico di Leggi di Pubblica Sicurezza (Retulps – Regio Decreto 6/5/1940 n. 635), a leggi più recenti che si sovrappongono tra loro con difficoltà applicative per le aziende.

Le circolari su produzione, trasporto e utilizzo di fuochi d’artificio

Sono diversi i documenti ufficiali che hanno riguardato il settore dei fuochi d’artificio. Possiamo segnalare la Circolare del Ministero dell’Interno dell’11 maggio 2018 che fa il punto sugli aspetti legati alla sicurezza nell’ambito della produzione, trasporto ed utilizzo di fuochi d’artificio.

E la Circolare del 5 luglio 2016 che contiene le “Linee guida per le Commissioni Tecniche Territoriali in sede di sopralluogo ispettivo presso fabbriche e depositi di fuochi d’artificio”.

Indicazioni operative per le aziende del settore pirotecnico

Concludiamo questa presentazione con la segnalazione della pubblicazione, nel 2018, dal titolo “Indicazioni operative per le aziende del settore pirotecnico. Fabbriche, depositi di fabbriche e di vendita”.

Il documento, realizzato dalla Consulenza tecnica accertamento rischi e prevenzione (Contarp) dell’Inail, ha voluto “fornire indicazioni operative per individuare i principali pericoli e le situazioni di rischio, anche alla luce delle non conformità riscontrate o degli eventi infortunistici accaduti, in modo da poter monitorare la sicurezza dei processi e dei luoghi di lavoro, verificare il rispetto degli adempimenti nei confronti delle diverse norme pertinenti, valutare e gestire adeguatamente alcuni rischi specifici e organizzare l’informazione e la formazione dei lavoratori”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.