Best Workplaces for Women: i risultati italiani

Gender pay gap (+18%), meritocrazia (+16%), giustizia (+12%), equità di genere (+8%) e gestione del tempo (+6%) sono i fattori chiave per gli ambienti di lavoro a misura di donna

Sesta edizione Best Workplaces for Women

Credibilità, rispetto, equità, orgoglio e coesione: sono le qualità che rendono un’azienda il luogo ideale per ogni collaboratrice che ha partecipato all’indagine Best Workplaces for Women. La sesta edizione del documento di Great Place to Work Italia contiene le 20 migliori aziende italiane per cui le donne sono più felici di lavorare, scelte da quasi 20mila lavoratrici di oltre 200 imprese del Bel Paese.

Il podio dei Best Workplaces for Women

Il miglior luogo di lavoro per le donne italiane è Sebach S.p.A., punto di riferimento dei servizi di noleggio di bagni mobili. Seguita da American Express Italia, impresa che si occupa di servizi finanziari e assicurazioni e da AHK Italien, specializzata in consulenza manageriale. Società virtuose in cui la presenza femminile è rilevante e superiore alla media nazionale. Il 54% della popolazione è composta da donne rispetto al 28% delle altre imprese analizzate; il 43% del top management è femminile contro un 26% registrato a livello nazionale.

I parametri del benessere per le donne

Nel confronto con l’Europa la differenza è ancora maggiore, come dimostrano i dati del Gender Diversity Index e del Parity Index. Qui i Best Workplaces for Women 2022 hanno mostrato, rispetto alla media nazionale, +18 punti percentuali rispetto alla percezione del gender pay gap, +16 sulla meritocrazia, +12 su aspetti legati alla giustizia, +8 sulla percezione dell’equità di genere e +6 sulla gestione del tempo. Altri temi cruciali nel mondo del lavoro femminile riguardano il work-life balance. Qui c’è uno scarto di 20 punti percentuali (85% vs 65%) tra le Best Workplaces for Women e la media nazionale e il coinvolgimento delle collaboratrici in merito ai cambiamenti aziendali (82% vs 67%). 

“Il mercato del lavoro, attualmente, è caratterizzato da cambiamenti veloci e nuovi assestamenti che richiedono alle organizzazioni di farsi trovare pronte e al contempo innovare per generare nuove strategie aziendali – dichiara Beniamino Bedusa, Presidente di Great Place to Work Italia –. A tal proposito, le analisi sui Best Workplaces for Women 2022 si sono concentrate anche sull’opportunità di innovazione come elemento di inclusione femminile e come sintesi del contributo strategico delle donne nella gestione aziendale e nelle organizzazioni”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qua il tuo nome