Attenzione e benessere migliorano la retention

Molti italiani mantengono volentieri il posto di lavoro attuale, soprattutto se l’azienda li ha supportati durante la pandemia: i dati della ricerca Attraction and Retention di WTW

Retention e pandemia: ricerca di WTW

Sette dipendenti italiani su dieci (il 68%) vogliono mantenere il posto di lavoro attuale per i prossimi due anni. La ricerca di WTW sulla retention, alla quale hanno partecipato oltre 1000 dipendenti italiani, ha inoltre restituito una interessante statistica. I lavoratori che hanno visto la loro azienda impegnata a tutelare il benessere durante la pandemia tendono a restare, oltre che a essere produttivi e impegnati. Sale così a otto dipendenti su dieci (l’81%), il numero di quelli che vogliono mantenere il posto per i prossimi due anni tra coloro che si sono sentiti supportati durante la pandemia. Percentuale che scende al 53% nel caso dei dipendenti che non hanno ricevuto alcun sostegno.

La ricerca rivela inoltre che i tassi di assenteismo e presenzialismo sono pari a 18,2 giorni all’anno. Il numero sale a 27,1 per i lavoratori a cui non è stato dato alcun sostegno. Una differenza di circa 8,9 giorni. Allo stesso modo, la percentuale delle persone che hanno dichiarato di sentirsi altamente coinvolte nella loro attività è molto più alta nel caso di chi ha ricevuto un sostegno (54%) rispetto a chi non lo ha ricevuto (12%).

Retention e vantaggi concreti

“Il dato potrebbe sembrare strano, ma riflette un desiderio di stabilità alla
luce del periodo difficile che abbiamo passato – spiega Andrea Scaffidi, Head of Retirement and Total Reward and Executive Solutions Director di WTW -. Comprendere e aiutare le persone, andando incontro alle loro esigenze di benessere, può portare vantaggi concreti per un’azienda. E questa dinamica continuerà a condizionare il luogo di lavoro per gli anni futuri”.

Ciò non significa che siano sparite le tensioni del mercato del lavoro italiano. Continua infatti il fenomeno della “Great Resignation”. E sebbene il 68% preveda di rimanere con la propria azienda per i prossimi due anni, questa cifra è composta da un 54% che vorrebbe mantenerlo per sempre, mentre il 14% si dichiara aperto alle offerte del mercato. Insomma, molte persone sono felici di poter restare dove sono, ma sono anche aperte a offerte migliori.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qua il tuo nome