Nudge Tool: la spinta gentile che migliora l’azienda

“Nudge solutions program, cambiamento gentile e strumenti per una leadership aperta” è il nuovo libro di Paolo Bruttini e Massimo Lugli dedicato al valore dei Nudge Tool in azienda

Nudge Tool per il cambiamento gentile in azienda

Attraverso i Nudge Tool, gli autori del libro “Nudge solutions program, cambiamento gentile e strumenti per una leadership aperta” puntano ad aiutare chi lavora a litigare meno a collaborare di più.

Si tratta anche di prendere in mano le situazioni, assumersi la responsabilità dei propri errori, valorizzare gli elementi positivi. Oltre alla possibilità di vedere in modo più trasparente i propri schemi mentali, punto di partenza per condividere idee e visioni.

Cosa significa cambiamento gentile

L’esigenza di fare, applicare, implementare, passare velocemente all’azione caratterizza il nostro quotidiano in ambito professionale. Ma ciò che facciamo e come lo facciamo ha senso? Perché stiamo lavorando così? Da questa riflessione basilare, il nuovo libro edito da Guerini Next sviluppa gli strumenti pratici per dare gambe e cuore a chi ha voglia di innovare le organizzazioni.

Il tutto sviluppato in chiave Nudge, la cosiddetta “spinta gentile” di cui parla il premio Nobel 2017 Richard H. Thaler. Un concetto che, applicato a questo specifico ambito, assume la forma di architetture relazionali per aiutare le persone a dare il meglio di sé, riducendo gli sforzi e i conflitti, agendo in modo semplice.

Nudge Tool per ridurre la complessità

Il cuore di questo metodo è semplificare la complessità degli ecosistemi di persone, culture, linguaggi, approcci, metodologie, sedi, prodotti, servizi, mercati, tecnologie, clienti, fornitori, ecc. Tutti interconnessi e operanti in contesti competitivi sempre più esposti alla globalizzazione e alla digitalizzazione.  Va fatto per favorire l’obiettivo principale di business, attraverso strumenti coerenti con la necessità di un approccio gestionale aperto.

“Si tratta di un approccio basato sulla diffusione della leadership più che sugli organigrammi e i ruoli – racconta il co-autore Massimo Lugli -. Sul coinvolgimento delle persone attraverso la creazione di un clima collaborativo e la diffusione delle responsabilità verso i risultati. Non è più sostenibile una condizione in cui i capi si pongano o siano vissuti come gli unici depositari di tutte le risposte. Abbiamo bisogno di capi più gentili, che usino e insegnino a usare nuovi strumenti. Strumenti semplici che aiutino a stare sugli obiettivi e adattarsi velocemente”.

Strumenti collaudati ed efficaci

I Nudge Tool proposti nel libro, in verità, sono mutuati da altri ambiti. Lo sforzo degli autori è stato quello di contestualizzare questi strumenti gentili in temi organizzativi specifici, come la risoluzione dei conflitti o il miglioramento dei servizi ai clienti. Ma anche nella questione del lavoro per obiettivi in un contesto ibrido come lo smart working.

“La sperimentazione sul campo degli ultimi anni – conclude il secondo co-autore Paolo Bruttini -, ci ha permesso di verificare che gli strumenti sono solo l’occasione di confronto tra persone e ruoli organizzativi, ma guidano in modo efficace verso la produzione di valore. Inoltre, l’approccio non è solo metodologico ma anche valoriale. La gentilezza, la semplicità, l’apertura sono valori del tempo che viene”.


Titolo: Nudge solutions program, cambiamento gentile e strumenti per una leadership aperta
Autori: Paolo Bruttini e Massimo Lugli
Editore: Guerini Next, 2022
Argomento: Formazione

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qua il tuo nome