CONSULENTI DEL LAVORO | In dubbio gli effetti riformatori della Manovra

    Alla prova pratica, gli interventi riformatori innestati nella legge di Bilancio per il 2022 non sciolgono i dubbi sulla loro capacità di superare le incongruenze del passato. A sottolinearlo è la circolare di Fondazione Studi n. 4 del 25 gennaio 2022, che riassume gli interventi degli esperti intervenuti in occasione della 32^ edizione del Forum Lavoro/Fiscale dedicato alle novità per lavoro e fisco della Manovra.

    Si parte dal programma Garanzia Occupabilità dei Lavoratori (GOL), dalle misure contro la delocalizzazione delle imprese e dalla modifica della legge n. 234/2021 al D.Lgs. n. 148/2015, vero e proprio restyling del testo normativo finalizzato all’attuazione dell’universalizzazione delle tutele in tema di ammortizzatori sociali. Ampio spazio è dedicato al congedo di paternità dei dipendenti privati, all’indennità di malattia e alle novità in tema di NASpI e DIS-COLL. Sul fronte fisco, poi, si analizzano la proroga del Superbonus per gli interventi di efficienza energetica, il superamento definitivo dell’Irap per le persone fisiche e la precompilata Iva.

    “Il sogno di una legislazione comprensibile, e non ricca di rinvii al “combinato disposto”, è destinato a restare tale – afferma Rosario De Luca, Presidente di Fondazione Studi, nell’introduzione alla circolare -. È necessaria l’attività ermeneutica della dottrina con cui si pone rimedio alle incongruenze delle norme e a cui queste pubblicazioni danno grande risalto”.

    LASCIA UN COMMENTO

    Inserisci il tuo commento
    Inserisci qua il tuo nome