La formazione come pilastro dell’occupazione nell’edilizia

È stato presentato durante l’evento “Un ponte verso il futuro dell’edilizia”, alla Cittadella dell’Edilizia di Venezia, il modello operativo “Transition To Awesome People” ideato da MAW Men At Work. L'obiettivo: fare in modo che il settore edile trovi i profili professionali di cui ha bisogno per sostenere la propria crescita.

Formazione edilizia

a cura di Giorgia Andrei |

Maw Men At Work ha presentato “Transition to awesome people”, un nuovo modello operativo che sostiene la crescita delle persone e costruisce il futuro delle aziende, accompagnando i lavoratori in percorsi di acquisizione e implementazione delle capacità e conoscenze.

La presentazione si è tenuta durante l’evento “Un ponte verso il futuro dell’edilizia”, organizzato da MAW presso la Cittadella dell’Edilizia a Venezia Marghera in collaborazione con Ance Veneto, Ance Friuli Venezia-Giulia, Confapi Venezia, Confapi Treviso e Confartigianato Imprese Città Metropolitana di Venezia.

“Quello che attende l’edilizia è un futuro meraviglioso, ma per riuscire a cogliere tutte le opportunità di business disponibili, le imprese di questo settore devono prima di tutto trovare le figure tecniche di cui hanno bisogno, che oggi non esistono”, ha detto Francesco Turrini, AD di MAW Men at Work. “La mission di MAW è proprio quella di avvicinare il mondo delle aziende e quello delle persone, sempre più distanti, andando a costruire le figure professionali di cui le aziende hanno più bisogno. Il nostro approccio è quello di una forte focalizzazione locale, grazie alla quale riusciamo a comprendere le reali esigenze delle aziende in termini di professionalità. La nostra strategia è quella di costruire percorsi formativi ad hoc in collaborazione con le aziende stesse, anche portando soluzioni innovative provenienti da altri settori, per rispondere proprio a queste esigenze. Con Transition To Awesome People, MAW offre una soluzione specifica alle necessità del mondo edile, supportando lo sviluppo delle imprese e garantendo contemporaneamente occupazione e crescita professionale ai nostri candidati”.

Progettato da ForMAW (la società di formazione del Gruppo MAW) e finanziato da Forma.temp, il progetto “Transition To Awesome People” opera su due piani integrati e sinergici. Da un lato, supporta le aziende attraverso la realizzazione dei percorsi necessari per attrarre talenti, trattenerli e sviluppare le competenze tecniche ricercate e che non sono disponibili sul mercato; dall’altro, supporta le persone nella costruzione del proprio percorso di sviluppo professionale attraverso la realizzazione di interventi lavorativi e formativi mirati a creare professionalità. I percorsi formativi che MAW, attraverso il progetto Transition to Awesome People, offre a candidati e imprese specializzate del settore edile nascono innanzitutto dall’ascolto attivo delle necessità aziendali e dall’aggiornamento continuo su un settore del quale MAW conosce a fondo le esigenze specifiche.

Aziende, associazioni e APL in sinergia

L’evento di luglio ha visto riuniti intorno allo stesso tavolo un’Agenzia per il Lavoro e le organizzazioni e aziende protagoniste del settore, per fare sistema e trovare percorsi risolutivi, in senso pratico e formativo. Marco Bertuzzo, Delegato Ance Friuli-Venezia Giulia e Presidente Ente Scuola Maestranze Edili Prevenzione e Sicurezza della Provincia di Pordenone, ha detto: “Fra i principali driver di sviluppo emergono soprattutto digitalizzazione, sostenibilità e formazione, ed è lì che tutti assieme dobbiamo puntare, con investimenti mirati in tempi certi, al fine di assicurare risorse umane qualificate da impiegare immediatamente dove il mercato lo richiede, scongiurando la disoccupazione”.

Anche Cristiano Perale, Coordinatore Presidenze Scuole Edili Veneto Ance, presidente Centro Edili Venezia e Its Red Academy, ha parlato della necessità di lavorare insieme: “Il sistema della formazione in Veneto, attraverso le Scuole Edili e ITS Red ha tutte le risorse per formare, da subito, le nuove figure tecniche richieste dal settore industriale delle costruzioni, in notevole crescita ed evoluzione. Quello su cui dobbiamo fare squadra, con aziende specializzate come MAW, è nella motivazione delle risorse umane, anche provenienti da altri settori industriali, a diventare figure professionali a servizio del sistema delle costruzioni, che offre molteplici possibilità di valorizzazione di passioni e competenze”. Marco Dall’Acqua, Vicepresidente di Confapi Venezia, ha infine aggiunto: “Dopo un anno difficile, il settore delle costruzioni mostra forti segnali di ripresa e sta a noi non farci trovare impreparati, anche attraverso il coinvolgi- mento delle scuole edili e con azioni immediate volte a ridurre il mismatch tra domanda e offerta”.

I profili che mancano

Le opportunità di crescita e innovazione per le imprese edili sono numerose e per riuscire a coglierle tutte servono necessariamente figure qualificate, dotate di competenze tecniche e trasversali specifiche, che ad oggi sono difficili da trovare nel mercato del lavoro. A mancare sono soprattutto artigiani e operai specializzati, quali carpentieri e falegnami edili, montatori di manufatti, prefabbricati e preformati, ponteggiatori, muratori e formatori in calcestruzzo, tecnici e direttori di cantiere.

Puntare sulla riqualificazione delle risorse umane, quindi, è una delle chiavi per il successo delle imprese edili, che stanno reggendo a fatica. Nello specifico, analizzando i dati di Veneto Lavoro sulla domanda di lavoro dipendente per professioni, nello scorso anno nel veneziano sono state 2.830 il totale delle assunzioni nell’edilizia specializzata, con un saldo occupazionale di +80 sul 2019, delle quali 185 con contratto a tempo indeterminato. 1.480 risultano le posizioni attive di muratori e carpentieri (+55 sul 2019) e 1.350 tra idraulici, elettricisti e pittori (+25 sul 2019). A questi dati si accostano le richieste specifiche di operai specializzati-tecnici nel settore, che per MAW sono state pari al 62% del totale nel periodo 2019-2020.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qua il tuo nome