Stabile l’occupazione nel terzo trimestre del 2019

0
occupazione dati Istat

È disponibile la nota trimestrale sulle tendenze dell’occupazione relativa al III trimestre del 2019, realizzata da Ministero del Lavoro, Anpal, Istat, Inps e Inail.

Sono 23 milioni e 398 mila gli occupati

Nel terzo trimestre del 2019, si evidenzia un aumento dell’input di lavoro misurato in termini di Ula (Unità di lavoro equivalenti a tempo pieno), dello 0,3% sotto il profilo congiunturale e dello 0,6% su base annua. Con riferimento al trimestre precedente, risulta stabile l’occupazione, con 23 milioni e 398 mila persone occupate sulla base della rilevazione sulle forze di lavoro dell’Istat, che include tutte le forme di lavoro autonomo e alle dipendenze, al netto degli effetti stagionali.

Per quanto riguarda il lavoro dipendente, la crescita congiunturale delle posizioni lavorative dipendenti riguarda sia quelle a tempo indeterminato (+28 mila unità) sia le posizioni a tempo determinato (+34 mila unità).

Aumento dei lavoratori a chiamata

Dopo 23 trimestri di crescita e aver raggiunto il massimo nel 2018, nel terzo trimestre 2019 il numero dei lavoratori in somministrazione (395 mila unità) subisce una nuova significativa riduzione tendenziale (-24 mila unità corrispondenti a -5,6%), mentre prosegue l’aumento tendenziale del numero dei lavoratori a chiamata (+22 mila unità).

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.