All’aeroporto di Amsterdam si fa smart working

Amsterdam Schipol ospiterà uno spazio di lavoro flessibile in collaborazione con IWG 

Aeroporto di Amsterdam sigla partnership con IWG per lo smart working

IWG trasformerà gli spazi della nuova Lounge 1 dell’aeroporto di Amsterdam Schiphol in spazio per il lavoro flessibile.

Gli spazi della nuova Lounge 1 sono stati progettati come luogo ideale per i passeggeri in transito che hanno bisogno di lavorare mentre aspettano la coincidenza. Ma anche come spazio di lavoro ibrido per chi non deve prendere alcun volo. Un accordo che rientra nei piani di crescita del gruppo IWG, verso l’ampliamento delle location in cui trovare spazi di lavoro a marchio Regus, Spaces e HQ.

Perché l’aeroporto di Amsterdam

Gli aeroporti sono luoghi importante per lo sviluppo del business. IWG già conta circa 50 spazi di lavoro flessibili all’interno o in prossimità di scali in tutto il mondo, ai quali si aggiungerà presto Amsterdam Schipol. Sono inclusi i principali hub aeroportuali, come Los Angeles, Londra Heathrow, Berlino, Sydney e Tokyo. Ma ci sono anche località più piccole, come Ginevra, Abu Dhabi, Accra, Monaco e Bordeaux.

“Stiamo assistendo a una rapida crescita della domanda di soluzioni di lavoro ibride, i lavoratori di oggi, infatti, vogliono poter essere produttivi ovunque si trovino – spiega Mark Dixon, fondatore e Ceo di IWG -. La Spaces Lounge dell’aeroporto di Amsterdam è un buon esempio del nostro impegno nel fornire spazi di lavoro flessibil di alta qualità nei posti in cui si sente il bisogno”. 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qua il tuo nome