Un nuovo “umanesimo” per le organizzazioni

libro

a cura di Annalisa Cerbone |

Viviamo in una società interconnessa che sta perdendo i riferimenti delle comunità tradizionali mettendoci sempre più in relazione con realtà strutturate che, pur offrendo nuovi ambiti di libertà personale, mettono in discussione la definizione della propria identità: il lavoro non è più solo una necessità, ma diventa luogo importante di autodeterminazione e creazione di sé quale individuo sociale.

Questa la riflessione attorno a cui ruota il libro Verso un umanesimo della vita organizzativa e da cui scaturiscono tutta una serie di riflessioni: “quali nuove competenze potranno far fronte alle sfide della complessità attuale e futura? Quali forme saranno in grado di garantire l’esistenza di organizzazioni sane in termini di efficienza, efficacia, sostenibilità, senso e motivazione?”.

Per rispondere a queste sfide il libro propone un cambio di paradigma, una nuova visione della persona e dell’organizzazione, ma soprattutto un metodo che delinea un percorso pratico in cui esse entrano in connessione: ossia la metodologia per la leadership orizzontale e le organizzazioni integrate. LOOI è una metodologia frutto di una lunga ricerca che trae ispirazione anche dalla “visione” di Adriano Olivetti e che risponde alla sfida di far convivere in modo sinergico l’impulso degli individui alla autorealizzazione con lo sviluppo sostenibile e duraturo delle organizzazioni e dei territori. Offre un contributo utile ed efficace per rinnovare i luoghi di lavoro trasformando processi e competenze in una prospettiva definita “sistemico-evolutiva”, ossia in grado di portare valore aggiunto agli elementi chiave della vita lavorativa: persone, clienti, capitale, territorio. Grazie all’allenamento di nuove competenze, essa permette di far diventare le organizzazioni delle moderne comunità di senso umano e sociale, delle organizzazioni integrate. I processi, dunque, non possono esistere senza le relazioni e le organizzazioni non possono prescindere dalle persone nel loro insieme né fare a meno dell’intelligenza umana.

Chi l’ha scritto

Erica Rizziato è fondatrice IMO Italia (Istituto Internazionale per lo sviluppo umano e organizzativo), consulente, formatrice e ricercatrice Ircres/CNR.

Perché leggerlo

Rivolto a formatori, consulenti, manager e imprenditori, il libro riporta esempi, esercizi e casi pratici per adottare una nuova visione delle organizzazioni in ottica di leadership orizzontale.


Titolo Verso un umanesimo della vita organizzativa
Autrice Erica Rizziato
Editore Franco Angeli
Argomento Organizzazione Aziendale

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qua il tuo nome