Quali sono i canali di reclutamento più efficaci?

reclutamento

Dalle analisi fornite da questo strumento risulterà più facile per i direttori del personale delle aziende pensare le proprie strategie per la selezione di nuovi talenti.

L’azienda informatica torinese Intervieweb, anche grazie al contributo del prodotto core In-recruiting, ha realizzato e pubblicato il suo primo report dedicato al Source of Hire 2020. Il documento offre una panoramica sui principali canali di provenienza dei candidati assunti nel 2020, mettendo in evidenza i più efficaci.

Dall’analisi sul Source of Hire emerge l’importanza e il valore dei dati sia per comprendere l’andamento del processo di ricerca e selezione, sia per valutare eventuali miglioramenti sulle proprie strategie di recruiting.

Una metrica per segmentare le candidature

“Il Source of Hire è una metrica fondamentale per individuare i canali di provenienza più efficaci dei candidati – afferma Matteo Cocciardo, CEO di Intervieweb – inoltre, usare i dati storici è utile anche in fase di pubblicazione di un nuovo annuncio: permette di riconoscere i canali che si sono dimostrati più performanti in passato e valutare eventuali azioni di sponsorizzazione per aumentare la visibilità della ricerca”.

Grazie al monitoraggio degli HR Analytics all’interno dell’Applicant Tracking System (ATS) In-recruiting, è stato possibile estrarre il Source of Hire, segmentare le candidature ricevute dai singoli canali coinvolti, nonché analizzare e confrontare la loro efficacia. Per realizzare il report, sono stati utilizzati dati aggregati e anonimizzati, sulla base delle assunzioni effettivamente tracciate sull’ATS dai suoi utilizzatori.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qua il tuo nome