Manageritalia per un welfare aziendale ben progettato

“Finalmente noi autonomi – dice Carlo Romanelli, presidente di Manageritalia Executive Professional – con l’emendamento Gribaudo, che dà seguito a una proposta del Cnel, cominciamo ad essere considerati parte di un sistema e questa norma è un positivo primo passo per supportarci nell’emergenza e cominciare a costruire anche per noi un welfare a tutto tondo.

welfare aziendale

L’organizzazione dei manager del terziario e Manageritalia Executive Professional, la sua Associazione dedicata alle alte professionalità autonome, apprezzano l’intervento a sostegno della perdita di reddito delle partite Iva iscritte alla gestione separata e l’emendamento Gribaudo per farla diventare legge.

“Finalmente noi autonomi – dice Carlo Romanelli, presidente di Manageritalia Executive Professional – con l’emendamento Gribaudo, che dà seguito a una proposta del Cnel, cominciamo ad essere considerati parte di un sistema e questa norma è un positivo primo passo per supportarci nell’emergenza e cominciare a costruire anche per noi un welfare a tutto tondo. Servono infatti nuove risposte a esigenze di welfare e sviluppo professionale a vantaggio dei singoli, delle aziende e della sostenibilità e competitività del sistema. Di queste alte professionalità manageriali e non, autonome e dipendenti, il sistema, soprattutto le Pmi, ha bisogno per riprendersi e crescere. Serve poi considerare in questo ampiamento del welfare anche per le professioni ordinistiche”.

Un welfare aziendale per tutti

Manageritalia, che nasce nel 1945 come sindacato dei dirigenti, da anni rappresenta anche le alte professionalità indipendenti, e nello specifico gli executive professional, congiuntamente a quelle dipendenti, dirigenti e quadri, e ha colto nel tempo le trasformazioni in atto tra le alte professionalità, come in tutto il mondo del lavoro. La realtà del lavoro odierno e la necessità di metterlo al meglio al servizio delle persone e dell’economia, mai come oggi impone di ripensare a antichi steccati tra questi due mondi mettendoli sempre più in sinergia.

“L’emendamento Gribaudo sull’”Indennità straordinaria di continuità reddituale ed operativa – ISCRO” – dice Mario Mantovani, presidente Manageritalia – è un primo passo anche per i lavoratori autonomi verso un welfare ad ampio spettro quale quello dei dipendenti, che noi auspichiamo da anni e purtroppo l’emergenza covid ha mostrato con estrema durezza quanto sia indispensabile. La flessibilità del lavoro, che accomuna oggi lavoro dipendente e autonomo, è una delle principali caratteristiche di quel nuovo lavoro organizzato, sempre più anche fuori dalle fabbriche e dagli uffici, in nuove reti e catene del valore”.


Potrebbe interessarti anche:

Welfare aziendale tra vantaggi e criticità normative