Blockchain: presentate al Cnel le prime sperimentazioni

Blockchain: Presentate al Cnel le prime sperimentazioni

Sono state presentate al Cnel le prime sperimentazioni della Blockchain applicata al mondo del lavoro e al sociale durante il seminario “Blockchain: innovazioni e applicazioni sociali approfondimenti, scenari e soluzioni”, organizzato dall’Osservatorio, costituito a luglio 2018 dal Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro e dall’Università Roma Tre, e dall’associazione scientifica LABChain.

Nel corso dei lavori, promossi dai consiglieri Cnel nonché giuslavoristi rispettivamente degli atenei Roma Tre e Tor Vergata, Silvia Ciucciovino e Michele Faioli, e dal docente universitario di Roma Tre Alessandro Toscano, sono state anche illustrate la strategia europea sulla blockchain, l’importanza degli investimenti nell’industria, il superamento delle criticità del GDPR rispetto alla blockchain e le finalità della ricerca universitaria in questo campo.

Blockchain e politiche attive

In particolare, i professori Ciucciovino e Toscano hanno presentato i primi risultati della ricerca sull’applicazione della blockchain alle politiche attive del lavoro mentre i docenti dell’Università di Palermo, Riva Sanseverino e Pierluigi Gallo hanno presentato le proprie ricerche sulla blockchain con riferimento al settore privato.

A seguire si è svolta una tavola rotonda a cui hanno partecipato Chiara Mazzone (Commissione Europea), Marco Bentivogli (FIM CISL e Commissione MISE IA), Giuseppe D’Acquisto (Garante Privacy), Stefano Da Empoli (Roma Tre e Commissione MISE IA) e Giuseppe Talamo (Tor Vergata).

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.