REGIONE EMILIA ROMAGNA | Più risorse per i Centri per l’Impiego

    Centoventi neoassunti da inizio settembre nei Centri per l’impiego dell’Emilia-Romagna, di cui 95 previsti dal Piano di rafforzamento nazionale del ministero del Lavoro e 25 grazie a un ulteriore investimento regionale per aumentare il collocamento delle persone con disabilità.

    “A chi si ostina a dire che i Centri per l’impiego così come sono non funzionano” commenta l’assessore, Patrizio Bianchi “vorrei ricordare che siamo stati la prima Regione, in Italia, a raggiungere l’obiettivo del passaggio dei dipendenti dei Centri per l’impiego dalle province alla Regione. In Emilia-Romagna” aggiunge l’assessore “i Centri per l’impiego hanno un ruolo centrale: qui vengono concordati i patti di servizio con le persone in cerca di occupazione e si erogano prestazioni di politica attiva dedicate ai cittadini in cerca di primo lavoro o di re-impiego”. Alla fine di settembre è partito lo scorrimento della graduatoria del concorso per procedere a nuove assunzioni che sostituiranno pensionamenti avvenuti nel 2018. In totale, per la fine dell’anno risulteranno assunte 133 persone. Dal 1 giugno 2018 sono diventati dipendenti dell’Agenzia regionale per il lavoro, e cioè dipendenti regionali a tutti gli effetti, i 464 lavoratori dei Centri per l’impiego dell’Emilia-Romagna, fino a quel momento dipendenti delle amministrazioni provinciali.

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.